Villasimius

Per quanto la Sardegna sia piena di bellissime destinazioni balneari, Villasimius, senza dubbio, merita un posto di rilievo fra queste.

Caratterizzata da un ambiente ancora incontaminato, Villasimius è famosa per i suoi trentacinque chilometri di spiagge di sabbia bianca con fondali poco profondi. Aggiungiamoci che l’acqua ha sempre una temperatura gradevole e che anche rimanendo vicino alla riva sui può nuotare in mezzo a banchi di pesci multicolore numerosi e sarà facile capire perchè Villasimius sia tanto famosa.

Raggiungibile in poco meno di un’ora dall’aeroporto di Cagliari, la litoranea che la collega costeggia un panorama mozzafiato che annuncia fin da subito la bellezza del luogo.

Sole, mare e un’alternanza di calette e grandi spiagge circondate da promontori ed affioramenti rocciosi rappresentano lo scenario per una vacanza rilassante come poche.

Ma è soprattutto la proattiva difesa della natura che hanno reso Villasimius una località turistica gettonata. Per preservare l’ambiente, infatti, si è vietato ai grandi yacht di avvicinarsi a queste coste: alla Costa Smeralda le discoteche e a Villasimius l’incredibile patrimonio naturalistico della Riserva Marina di Capo Carbonara.

Una precauzione che mantiene intatto l’incanto di un luogo dove non è raro incrontare le grandi tartarughe di mare della specie Caretta Caretta e colonie di fenicotteri rosa che riposano nello Stagno di Notteri.